Natascia Chiarlo “La Santità Sconosciuta”

Natascia Chiarlo Natascia Chiarlo. La Santità Sconosciuta, con Uto Ughi.

Natascia Chiarlo
“La Santità Sconosciuta”

Il festival “La Santità Sconosciuta” debutta il 9 ottobre nella splendida cornice dell’Abbazia cistercense di Staffarda. Con questa manifestazione, l’Associazione si pone come missione la sensibilizzazione delle nuove generazioni attraverso azioni concrete di formazione e istruzione. L’Associazione Toscanini è attiva anche a livello internazionale: dal 2014 promuove il progetto “La musica e l’arte italiana incontrano il mondo”, che consiste in una serie di concerti e attività da realizzarsi presso le Ambasciate nel mondo, con il coinvolgimento del Ministero degli Esteri italiano. Tale iniziativa ha la finalità di diffondere la cultura musicale italiana nel mondo.

All’interno della rassegna La Santità Sconosciuta –Piemonte terra di Santi, il Maestro Uto Ughi è da anni fedele ospite d’onore nelle attività dell’associazione, nonché Co-direttore Artistico e docente della Masterclass internazionale di violino dedicata ai giovani musicisti.

Insieme ai fratelli Chiarlo ha ideato il progetto Orchestra Giovani talenti italiani, quest’ultima costituita nel 2015 per offrire opportunità formative e lavorative ai giovani musicisti italiani. Ughi aprirà i concerti con i collaboratori di una vita – i Filarmonici di Roma – e proseguirà, per il secondo appuntamento, proprio con i giovani talenti, musicisti che si stanno affacciando in modo prepotente sulla scena nazionale e internazionale della musica. Un’apertura concreta verso il futuro e verso le nuove generazioni di musicisti.

La ricchezza delle proposte di questo appuntamento, ormai molto atteso nel panorama culturale piemontese, intende diffondere la musica e l’arte stimolando anche la riflessione e il dialogo sui temi più profondi dell’esistenza e sensibilizzando, in particolare le nuove generazioni, attraverso azioni concrete di formazione e istruzione. Lo dimostra il programma, che vede il grande violinista protagonista da un lato con la sua orchestra storica e con i colleghi di una vita, dall’altro con i giovani talenti e con le masterclass gratuite, che rivelano nel Maestro un grande amore per l’insegnamento e per l’arte.

Non solo, quindi, un’attenzione alla propria straordinaria carriera, ma l’attenzione e la cura dei talenti emergenti, che si concretizza nel suonare insieme all’Orchestra di giovanissimi selezionata e formata dai fratelli Chiarlo. Uto Ughi e i Chiarlo guardano ai progetti artistici presenti e futuri anche e soprattutto in un’ottica di missione sociale. Sarà un momento straordinario, anche perché unico, quello in cui Uto Ughi suonerà accompagnato dai giovani talenti, un segno tangibile del suo impegno anche al di fuori delle scene.

La Rassegna comprende concerti di grandi artisti internazionali, prestigiose orchestre, e spettacoli e performance, teatro e danza, dibattiti e convegni, anche se è la componente musicale e concertistica ad avere il ruolo preponderante. Nel corso degli anni la Santità Sconosciuta ha ospitato artisti e relatori di fama internazionale quali: Uto Ughi, Salvatore Accardo, Noa, I Virtuosi del Teatro alla Scala, l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai,e l’Orchestra sinfonica di Sanremo, Alessandro Preziosi, Giancarlo Giannini, Paola Gassman a Franco Battiato, Paolo Mieli, Sandro Cappelletto,Raffaele Morelli, Fiorenza Cossotto, Raina Kabainvaska, Mariella Devia,Barbara Frittoli, Roberto Vecchioni e Massimo Ranieri.


IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare

ilpostodelleparole.it