Cristiano Godano “Musica e Parole con Alberto Campo”

Cristiano Godano Cristiano Godano "Musica e Parole con Alberto Campo"

Cristiano Godano
leader dei “Marlene Kuntz”
incontra Alberto Campo tra “Musica e Parole”

Venerdì 13 luglio alle ore 21 Cristiano Godano, cantante, chitarrista e autore dei Marlene Kuntz, sarà protagonista della serata del festival Borgate dal Vivo che si terrà a Costigliole Saluzzo. Insieme a lui Alberto Campo, giornalista per Repubblica e Il Mucchio Selvaggio che dialogherà con Godano all’insegna di una serata tutta tra “Musica e Parole”.
Una serata musicale, in collaborazione con “Occit’amo Festival” per ripercorrere attraverso la musica e le canzoni, la carriera di un rocker italiano che con la sua band ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti del mondo della musica.
“Borgate dal Vivo è un festival molto bello per i contenuti e le finalità. – dice Cristiano Godano – Il lavoro per il recupero dei borghi a rischio spopolamento è prezioso e abbiamo subito abbracciato la causa con entusiasmo. Già a novembre del 2017 avevamo partecipato come Marlene Kuntz a un concerto benefico alle Officine Grandi Riparazioni (OGR) di Torino, in favore del centro terremotato di Castelluccio di Norcia. Torno davvero volentieri questa estate, a Costigliole Saluzzo e Torre Pellice, a raccontare storie di musica e a suonare per Borgate dal Vivo”.
Cristiano Godano è nato a Fossano (CN) nel 1966.
Alla fine degli anni Ottanta, insieme a Luca Bergia e Riccardo Tesio fonda i Marlene Kuntz: lo stile della band, vicino alle sonorità noise rock, ma con una forte connotazione cantautorale, influenzerà in modo decisivo tutte le produzioni indipendenti italiane degli anni ‘90.

Tra i maggiori successi del gruppo, gli album Catartica (1994), Il Vile (1997), Ho ucciso Paranoia (1999), Che cosa vedi (2000), che contiene La Canzone che scrivo per te, scritta e interpretata con Skin degli Skunk Anansie.
Godano, però, non si limita alla musica. Nel gennaio 2008 pubblica per Rizzoli il suo primo libro, una raccolta di racconti intitolata I vivi; dal 2008 è uno dei docenti del Master in Comunicazione musicale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; nel 2009 debutta come attore nel film di Davide Ferrario Tutta colpa di Giuda, di cui è anche autore, con i Marlene Kuntz, della colonna sonora, candidata al David di Donatello 2010.
Nel 2010 riceve la Targa Graffio – Musica da Bere, che ritira nell’ambito dell’omonima manifestazione a Vobarno.
Dal 2012 gestisce un suo blog personale sul portale web de il Fatto Quotidiano. Nel 2017, i Marlene Kuntz hanno terminato il tour per celebrare il ventennale dell’album Il Vile.
Borgate dal Vivo è stato definito il festival più grande d’Europa dedicato ai territori più piccoli: i borghi e le borgate alpine. Per la III edizione Borgate dal Vivo è diventato Performing Alps: oltre alla letteratura, comprende anche altre forme artistiche, dal teatro, alla musica, al cinema, alla danza. L’ obbiettivo del Festival è di contribuire alla rinascita dei borghi e delle borgate alpine e alla
lotta contro il loro spopolamento. Gli eventi, tutti in forte relazione con i luoghi che li ospitano, sono rivolti sia agli abitanti di queste aree periferiche, che vengono sempre più rivalutate da un punto di vista ambientale e architettonico, sia al grande pubblico che può riscoprire piccoli luoghi di grande bellezza.


IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare

ilpostodelleparole.it